L’Importanza delle Donne

 

Le donne, nel corso della storia, purtroppo sono state spessissimo discriminate e ostacolate nel loro cammino verso l’acquisizione dei diritti fondamentali.

Adesso la situazione è cambiata molto, ma non in tutti i Paesi. Le donne che vivono in alcune zone dell’Africa e dell’Asia, le donne che credono nella religione musulmana, ma anche quelle italiane in certi casi (anche se non è molto evidente rispetto ad altri luoghi), subiscono questa discriminazione.Le donne fin dall’antichità erano considerate inferiori rispetto agli uomini. Questo si dimostra dai seguenti fatti: i lavori più importanti sono sempre stati assegnati agli uomini, mentre le donne erano impegnate nei lavori casalinghi; avevano più divieti rispetto al sesso maschile, come, ad esempio, guidare l’auto e non avere la possibilità di scegliere il loro futuro; non avevano il diritto di voto e quelle poche donne che trovavano lavoro guadagnavano di meno.

Alcune portano il velo sopra il viso, altre non vengono istruite alla meglio (appunto circa due terzi delle 900 mila persone analfabete nel mondo, sono donne). Anche per quanto riguarda la salute, il sesso femminile, è penalizzato dalla mortalità del parto. Purtroppo nel mondo ci sono frequenti casi di violenza femminile e a volte anche di femminicidio.

Tutto questo è dovuto dalla convinzione di certi uomini della loro superiorità. Alcune donne però l’hanno avuta vinta dimostrando quanto realmente valgono: Aung San Suu Kyi, che, dopo essere stata perseguitata per anni, ha ricevuto il premio Nobel per la Pace; oppure Shirin Ebadi, pacifista iraniana, che nel 2003 ha ricevuto il premio Nobel per la Pace (è stata la prima donna musulmana ad ottenerlo).

In Occidente le cose sono diverse, ma come detto prima, non da tutti i punti di vista: per esempio se una donna è a capo di un’azienda, certi uomini possono trovarlo ingiusto, in quanto ritengono che non sia all’altezza di avere un ruolo simile.

Per fortuna non sempre è così, e Rita Levi Montalcini, importante scienziata, ha ricevuto il premio Nobel per la Medicina e dal 2001 è stata senatrice a vita; e Elinor Ostrom che ha ricevuto il Nobel per l’Economia; l’hanno dimostrato.


Rita Levi Montalcini

Rita Levi Montalcini (Levi è un tipico cognome ebraico, e Montalcini è il cognome del marito), nata a Torino nel 1909, è stata un’importantissima scienziata italiana. Vinto il premio Nobel per la Medicina, diventò senatrice a vita nel 2001. E’ morta nel 2013.

Russo Nicole, Billante Valentina, Rolff Tommaso, Perotti Lorenzo & Gabriele, Vissà Matteo e Tavaroli Giada.