NELSON ROLIHLAHLA MANDELA

 

Nasce nel 1918 a Johannesburg ; il suo vero nome è Rolihlalha ma gli fu cambiato a scuola perché era troppo lungo e complicato. Studiò legge .

Era di idiologia Ubuntu (africa sub sahariana) ossia di soccorso per il prossimo; era anche marxista e socialdemocratico.

Fu arrestato nel 1962 e accusato di viaggi illegali e incitamento allo sciopero. Fu scarcerato nel 1964, ma nuovamente imprigionato con l’ accusa di coinvolgimento in ribellioni armate e azioni di sabotaggio di cui si dichiarò colpevole.

Durante i 26 anni a cui fu condannato, lesse molte poesie in lingua inglese e afrikaans. La sua poesia preferita era “INVICTUS” di William E. Henley. Fu scarcerato l’11 febbraio 1990 per volere del presidente allora in carica, De Klerk.

Vinse il premio Nobèl per la pace  nel 1993 e fu eletto presidente nel 1994; governò il passaggio dall’apartheid alla democrazia, guadagnandosi il rispetto mondiale.

Combattè contro l’AIDS a favore dei diritti dei gay. Nel 1999 finisce il suo incarico di presidente e nel 2004 anche la sua vita politica all’ età di 84 anni. Nel 2009 si è svolto un concerto in suo onore per i suoi 91 anni.

Muore nel 2013 a  Johannesburg all’ età di 95 anni per cause naturali.

Cadenasso Federico Parodi Francesco Carvelli Lorenzo Santi Davide