Ritratto di Benito Mussolini

Benito Mussolini Nasce a Dovia di Predappio a Forlì. Alloggiava  a Roma in un palazzo che si chiamava Palazzo Venezia, nel 1883 fu il  fondatore del Fascismo e fu presidente del consiglio del Regno di Italia. Dal 31 ottobre 1922 al 25 luglio 1943 nel gennaio 1925 assunse poteri dittatoriali e dal dicembre dello stesso anno acquisì il titolo di capo del governo e di primo ministro dello stato. Dopo la guerra d’Etopia, aggiunse al titolo di duce quello di “Fondatore dell’Impero” e divenne Primo Maresciallo dello stato il 30 marzo 1938. Fu capo della Repubblica sociale italiana dal settembre 1943 al 27 aprile 1945. Mussolini era figlio di una maestra e di un fabbro, cresce nel “mondo contadino” il quale ci rimase sempre legato e si ispiro per trasformare l’italia. Il nome “Benito Amilcare Andrea” fu deciso dal padre, socialista, desideroso di rendere omaggio alla memoria di Benito Juarez, leader rivoluzionario ed ex-presidente del Messico, di Amilcare Cipriani, patriota italiano e socialista, e di Andrea Costa leader del socialismo italiano (nell’agosto 1881 aveva fondato a Rimini il «Partito Socialista Rivoluzionario di Romagna»). Contrariamente al marito, la madre Rosa era credente e fece battezzare il figlio. Mussolini essendo troppo basso quando si doveva mostrare al popolo usufruiva di un rialzo perchè pensava che fosse preso in giro.