Lea Garofalo

Lea Garofalo, nata il 24 aprile 1974, è stata una collaboratrice di giustizia e vittima della ‘ndrangheta italiana (organizzazione mafiosa nelle zone calabresi)

secondo alcune fonti, la donna sarebbe srtata uccisa in un capannone della periferia milanese e sciolta nell’acido in un territorio vicino a Monza. Il mandante dell’omicidio sarebbe Carlo Cosco, il padre della figlia, non altro che il suo ex compagno. Tutto ciò è successo il 24 novembre 2009.

Per capire a come siano arrivati a questa tragica conclusione, bisognerebbe andare indietro fino agli anni ’90.

tutto parti il 7 maggio 1996, quando i carabinieri circondano il palazzo di Via Montello 7 e organizzano un blitz contro la ‘ndrangheta di Petilia Policastro